Paoline Chi siamo logo_sp Sostenitori
51a Giornata delle Comunicazioni Sociali
28 maggio 2017
Tema: Comunicare speranza e fiducia
nel nostro tempo

Il Vaticano II e la Comunicazione

gennaio 07, 2013 − by settimanadellacomunicazione − in News − No Comments

E’ in uscita presso le Paoline, il volume di Dario Viganò: Il  Vaticano II e la Comunicazione. Dopo la descrizione della complessità del contesto storico e religioso nel quale si colloca l’annuncio del Concilio Vaticano II, l’Autore rileva come il Concilio si avvia con uno stile di pontificato assolutamente nuovo e in un’epoca in cui, in Europa e in Italia, si registra un cambio sociale reso evidente dai consumi culturali e dal processo di sviluppo del sistema dei media.

Proprio lo sviluppo dei media porterà il Concilio a fare i conti con un modello di comunicazione a cui la Curia romana non era abituata. Se l’iter di approvazione dell’Inter mirifica risulta faticoso e con una recezione piuttosto negativa, i documenti successivi, proprio in riferimento alla cultura e alla comunicazione, conterranno sviluppi decisamente più interessanti: basti pensare alla Gaudium et spes.

Il volume si chiude evidenziando l’eredità del Concilio, in particolare per quanto riguarda la teologia della comunicazione. In allegato al volume c’è un interessante DVD che contiene preziosi filmati, documenti storici dell’Archivio dell’Istituto Luce su:  l’apertura del Concilio Vaticano II da parte di papa Giovanni XXIII; l’arrivo dei Padri conciliari a Roma e  la conclusione del Concilio da parte di Paolo VI.

I destinatari del libro sono in particolare gli studenti e studiosi delle Università Pontificie e degli Studi; insegnanti di religione e chi è incuriosito dai fermenti portati dal Concilio.

Il  Vaticano II e la Comunicazione, di Dario Edoardo Viganò  (Paoline), pp. 224 – € 22.00