Paoline Chi siamo logo_sp Sostenitori
51a Giornata delle Comunicazioni Sociali
28 maggio 2017
Tema: Comunicare speranza e fiducia
nel nostro tempo

La comunicazione cresce e regredisce: che significa?

febbraio 11, 2015 − by settimanadellacomunicazione − in News − Commenti disabilitati

Nell’intervista rilasciata ad Alberto Bobbio di  Famiglia Cristiana (15 febbraio 2015), don Valdir José De Castro, Superiore Generale della Società San Paolo, definisce la comunicazione come un processo. “E ciò significa che non esiste una comunicazione perfetta e definitiva”. Per questo si diffonde lo studio e la ricerca su come cambia la comunicazione. Essa “può crescere e regredire, essere interrotta e riprendere. E’ legata –  continua don Valdir – alla situazione esistenziale della persona, alla sua allegria e alla sua tristezza. Oggi valgono solo le regole del mercato, con l’etica in un angolo insieme alla coscienza critica e ai valori”. Non male come affermazione. Ma c’è di più: “La sfida dell’ambiente digitale non è solo un diverso modo di comunicare, ma un nuovo modo di comunicare, nuovi linguaggi che portano nuove attitudini psicologiche nel rapporto tra le persone e con l’ambiente“.

Accettare o difendersi dalla sfida? “Accettare la sfida significa offrire identità, senso critico, responsabilità sociale a chi governa il sistema e a chi ne fruisce”, conclude don Valdir.